12

STATUTO HIPATIA

SEZIONE I - DENOMINAZIONE, OGGETTO, SEDE

Art. 1 - Denominazione

E' costituita l'Associazione culturale Hipatia (di seguito per brevità denominata 'Associazione').

Art. 2 - Sede

L'Associazione ha sede in Torino, C.so Re Umberto, 5, Italia.

Art. 3 - Oggetto

L'Associazione ha lo scopo di:

L'Associazione non ha fine di lucro.

Art. 4 - Durata

L'Associazione ha durata illimitata.

Art. 5 - Attività

Per raggiungere il suo scopo l'Associazione potrà condividere, favorire e promuovere, iniziative e politiche, private e pubbliche.

L'Associazione potrà promuovere tutte le attività che favoriscano l'integrazione dei popoli.

L'Associazione potrà realizzare qualsiasi attività lecita.

L'Associazione potrà svolgere attività accessorie a quelle istituzionali.

L'Associazione potrà svolgere attività commerciali, solo ed esclusivamente se effettuate come accessorie.

Art. 6 - Sezioni dell'Associazione

I Presidenti possono costituire sezioni locali dell'Associazione.

Le sezioni locali sono tenute a rispettare le regole dell'Associazione.

Le sezioni locali possono costituirsi in ente giuridico.

SEZIONE II - PRESIDENTI

Art. 7 - Qualità di Presidente

Può divenire socio, assumendo la qualità di Presidente dell'Associazione, chiunque:

Tutti i Presidenti hanno i medesimi diritti e doveri derivanti dalla legge e dallo Statuto. E' espressamente esclusa qualsiasi forma di temporaneità del rapporto sociale. Tutti i Presidenti maggiorenni hanno diritto di voto in Assemblea secondo il criterio di un voto per testa previsto dall'art. 2532 c.c., anche per l'approvazione e le modifiche dello Statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell'Associazione. Tutti i Presidenti possono liberamente assumere le cariche sociali. L'adesione all'Associazione ha carattere volontario.

Art. 8 - Ammissione del Presidente

L'ammissione è deliberata dall'Assemblea ed è subordinata alla presentazione di una domanda scritta con la quale il richiedente attesti il possesso dei requisiti di cui sopra. L'Assemblea delibera in ordine all'ammissione del Presidente entro 30 giorni.

Il numero dei Presidenti è illimitato.

Art. 9 -Recesso ed esclusione del Presidente

La qualità di Presidente si perde per:

Se uno o più Presidenti ritiene ricorrano i presupposti per domandare l'esclusione di un Presidente, provvedono a formulare domanda d'esclusione inviando alla Mailing List dell'Associazione ed alla persona in questione comunicazione con la quale si indicano le violazioni contestate invitandolo a far pervenire osservazioni in ordine agli addebiti mossi entro un termine di 15 giorni.

L'Assemblea delibera nel corso della prima riunione d'Assemblea successiva. La deliberazione sull'esclusione del Presidente è inserita di diritto nell'ordine del giorno dell'Assemblea.

Art. 10 - Quota associativa

L'Assemblea, se ed ove ne ravvisi l'opportunità tenendo conto delle esigenze di gestione indicate dal Tesoriere o da uno qualsiasi tra i Presidenti, può stabilire che i Presidenti siano tenuti a corrispondere una quota associativa annuale.

L'eventuale quota associativa deve essere versata entro il 31 marzo di ogni anno al Tesoriere dell'Associazione. Il Presidente che è moroso nel pagamento della quota è sospeso dal diritto di votare in Assemblea. La quota associativa è intrasmissibile e non rivalutabile.

SEZIONE III - COMUNICAZIONI SOCIALI

Art. 11 - Mailing list dell'Associazione ed email del Presidente

Il Presidente riconosce ed accetta quale Mailing List dell'Associazione la lista hipatia@listas.hipatia.info, accessibile all'URL: http://listas.hipatia.info/cgi-bin/mailman/listinfo/hipatia. L'Assemblea potrà variare la Mailing List dell'Associazione con propria deliberazione. Il Presidente riconosce che l'indirizzo e-mail indicato dal Presidente stesso iscrivendosi alla Mailing List dell'Associazione e confermato all'atto della presentazione della domanda di iscrizione costituisce domicilio eletto del Presidente ed accetta di ricevere ogni comunicazione relativa alle attività dell'Associazione allo stesso indirizzo e-mail. Il Presidente riconosce ed accetta che qualsiasi comunicazione relativa alle attività dell'Associazione trasmessa mediante la Mailing List dell'Associazione si considera ricevuta alla data in cui la comunicazione è processata dal server della Mailing List dell'Associazione.

Art. 12 - Misure di sicurezza

L'Assemblea stabilisce con proprio regolamento le procedure e misure di sicurezza idonee a garantire l'identità del mittente e l'integrità del contenuto delle comunicazioni del Presidente. Il Presidente riconosce che le procedure e misure di sicurezza previste nel regolamento tecnico sono idonee e sufficienti rispetto agli scopi di funzionamento dell'Associazione. Il Presidente si impegna a verificare costantemente l'adeguatezza delle procedure e misure di sicurezza, per cui, se in futuro queste non fossero ritenute più sufficienti o comunque inidonee in relazione alle mutate condizioni della tecnica, dovrà farne immediata comunicazione all'Associazione proponendo le necessarie modifiche che, comunque, dovranno essere adottate con voto dell'Assemblea.

Il Presidente rinuncia espressamente al diritto di contestare la validità di una comunicazione trasmessa mediante la Mailing List dell'Associazione, adducendo come unico motivo il fatto che essa sia stata inoltrata per via telematica. Il Presidente riconosce che le registrazioni del server della Mailing List dell'Associazione costituiscono, fino a prova contraria, la prova dei fatti in essi contenuti. Il Presidente, ove richiesto, si impegna ad inviare, secondo le modalità richieste, ricevuta di ricezione della comunicazione via e-mail inviatagli ed a modificare tempestivamente i dati del proprio profilo utente della Mailing List dell'Associazione quando questi non siano più aggiornati.

Art. 13 - Albo dell'Associazione

I Presidenti riconoscono ed accettano quale sito Web dell'Associazione il sito reperibile all'URL http://www.hipatia.info/presidentes. L'Assemblea potrà variare il sito Web dell'Associazione con propria deliberazione. Il sito Web dell'Associazione costituisce ad ogni effetto Albo dell'Associazione presso il quale sono affisse le comunicazioni sociali secondo le indicazioni dello Statuto.

SEZIONE IV - PATRIMONIO

Art. 14 - Patrimonio

Il patrimonio dell'Associazione è formato da

Gli utili, gli avanzi di gestione e le risorse dell'Associazione devono essere impiegati esclusivamente per la realizzazione degli scopi di cui all'art. 3 del presente Statuto. E' fatto espresso divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili ed avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'Associazione a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge.

In caso di scioglimento dell'Associazione il suo patrimonio verrà devoluto ad altra associazione avente finalità analoga o a fini di pubblica utilità sentito l'organo di controllo di cui all'art. 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, salva diversa destinazione imposta dalla legge.

SEZIONE V - ORGANIZZAZIONE

Art. 15 - Organi

Sono organi dell'Associazione

SEZIONE VI - ASSEMBLEA DEI PRESIDENTI

Art. 16 - Compiti dell'Assemblea

L'Assemblea è l'organo sovrano dell'Associazione e può deliberare su qualsiasi questione relativa alla vita, all'organizzazione ed alle attività dell'Associazione.

In ogni caso l'Assemblea deve:

Art. 17 - Riunioni dell'Assemblea

L'Assemblea si riunisce almeno una volta all'anno. L'Assemblea si può riunire e deliberare anche con modalità telematica ('Virtual Meeting'). Le modalità tecniche dei Virtual Meeting sono stabilite con regolamento approvato dell'Assemblea. La votazione con modalità telematica è espressamente ammessa e tenuta per valida quando l'avviso di convocazione dell'Assemblea contiene il testo integrale della deliberazione proposta e la votazione è realizzata secondo le modalità previste da regolamento approvato dall'Assemblea.

All'Assemblea possono intervenire tutti i Presidenti e possono esprimere il proprio voto tutti gli iscritti in regola con il pagamento dell'eventuale quota al momento della votazione. L'efficacia delle delibere d'ammissione di nuovi Presidenti assunte nei tre mesi precedenti l'elezione dei nuovi membri del Consiglio Direttivo è sospesa fino alla conclusione dell'Assemblea nella quale si procede all'elezione dei nuovi membri del Consiglio Direttivo.

Art. 18 - Convocazione dell'Assemblea

La convocazione dell'Assemblea è proposta da uno qualsiasi tra i Presidenti con comunicazione che indica l'ordine del giorno, la data ed il luogo di riunione, fisica o virtuale e deve essere approvata da almeno un altro Presidente dell'Associazione.

La convocazione dell'Assemblea per la quale siano previste all'ordine del giorno modifiche dello Statuto o l'elezione dei nuovi membri del Consiglio Direttivo deve essere proposta ed accettata almeno 30 giorni prima della data fissata e, entro lo stesso termine, è affissa all'Albo dell'Associazione. Salvo quanto previsto al punto precedente, la convocazione dell'Assemblea deve essere proposta ed accettata almeno 5 giorni prima della data fissata e, entro lo stesso termine, è affissa all'Albo dell'Associazione.

Art. 19 - Moderazione e verbalizzazione dell'Assemblea

L'Assemblea è presieduta dalla persona indicata dall'Assemblea.

I verbali delle riunioni e le deliberazioni dell'Assemblea sono redatti e pubblicati nell'Albo dell'Associazione, a cura del Segretario, entro 3 giorni dal termine dell'Assemblea.

Art. 20 - Costituzione dell'Assemblea

L'Assemblea è validamente costituita qualunque sia il numero dei Presidenti presenti.

Art. 21 - Maggioranze dell'Assemblea

Le deliberazioni di modifica dello Statuto sono assunte con la votazione favorevole della maggioranza assoluta dei Presidenti aventi diritto di voto.

Salvo quanto previsto al punto precedente, le deliberazioni dell'Assemblea sono assunte a maggioranza semplice dei presenti aventi diritto di voto.

L'Associazione può cambiare la propria sede o variare la Mailing List dell'Associazione o il sito Web dell'Associazione con deliberazione a maggioranza semplice dei presenti aventi diritto di voto.

Non è ammesso in alcun caso il voto per delega.

SEZIONE VII - BUROCRATE

Art. 22 - Compiti del Burocrate

Il Burocrate, o in caso di suo impedimento o cessazione dalla carica, il Vice-Burocrate, ha la rappresentanza sostanziale e processuale dell'Associazione.

Il Burocrate si adegua alle deliberazioni dell'Assemblea.

Art. 23 - Elezione del Burocrate

Il Burocrate è eletto dall'Assemblea tra i suoi membri. Il Burocrate resta in carica per 2 anni.

Qualora il Burocrate cessi, per qualsiasi ragione, dalla carica prima della scadenza del suo mandato, il Vice-Burocrate ne esercita le funzioni. Dopo la cessazione del proprio mandato il Burocrate, affianca il Burocrate in carica successivamente offrendogli collaborazione e consulenza.

SEZIONE VIII - VICE BUROCRATE

Art. 24 - Vice-Burocrate

Il Vice-Burocrate sostituisce il Burocrate in caso d'assenza od impedimento e coadiuva il Burocrate nello svolgimento del suo incarico.

Il Vice-Burocrate è eletto dall'Assemblea tra i suoi membri.

Il Vice-Burocrate resta in carica per 2 anni.

SEZIONE IX - SEGRETARIO

Art. 25 - Segretario

Il Segretario dell'Associazione deve:

Il Segretario è eletto dall'Assemblea tra i suoi membri.

Il Segretario resta in carica per 2 anni.

Dopo la cessazione del proprio mandato il Segretario, affianca il Segretario in carica successivamente offrendogli collaborazione e consulenza.

SEZIONE X - TESORIERE

Art. 26 - Tesoriere

Il Tesoriere deve:

Il Tesoriere è eletto dall'Assemblea tra i suoi membri.

Il Tesoriere resta in carica per 2 anni.

Dopo la cessazione del proprio mandato il Tesoriere, affianca il Tesoriere in carica successivamente offrendogli collaborazione e consulenza.

Art. 27 – Responsabili di budget

Possono essere nominati uno o più responsabili di budget che, per la parte di patrimonio sociale di loro competenza e per tutta la durata del progetto di cui sono incaricati devono:

I responsabili di budget sono eletti dall'Assemblea tra i suoi membri.

I responsabili di budget restano in carica per 2 anni.

SEZIONE XI - NORME DI CHIUSURA

Art. 28 - Rinvio

Per quanto non espressamente disciplinato dal presente Statuto si richiamano le norme di legge applicabili alle associazioni non riconosciute.


12